50898

Recensione Film – Ex Machina

Genere: Thriller, Fantascienza. Trama: Caleb Smith è un giovane programmatore che si aggiudica la possibilità di trascorrere una settimana nella casa in montagna di Nathan Bateman, l'amministratore delegato della società per cui lavora, BlueBook. Nathan gli rivela subito che la sua casa non è altro che un grande laboratorio di ricerca dove da solo ha progettato e costruito una macchina umanoide dotata di intelligenza artificiale di nome Ava. Caleb è stato scelto, attraverso un concorso, per collaborare all'esecuzione del test di Turing per capire se l'umanoide abbia una vera intelligenza e coscienza di sé. Il giovane programmatore inizia subito il test, incontrando il robot dalle sembianze femminili e cominciando a parlarci, sorprendendosi di quanto sia intelligente, e simile a un essere umano.   Ex Machina è una delle più belle sorprese che il genere fantascientifico ha regalato alla scorsa stagione cinematografica. Ambientato in un futuro molto prossimo, lascia appassionare lo spettatore, ignaro di quello che sta per succedere, alla vicenda del giovane programmatore Caleb Smith. Egli infatti si chiede, e ci spinge a chiederci, fino a che punto possiamo spingerci pur di far avanzare la tecnologia o sentirci noi stessi degli dei che danno vita a macchine, trovando infine un'amara conclusione. Alla sua prima esperienza dietro la macchina da presa dopo alcune sceneggiature di successo, il regista Alex Garland riesce a guadagnarsi i favori di pubblico e critica e riceve la nomination per la miglior sceneggiatura originale proprio per Ex Machina. Le fantastiche interpretazioni dei personaggi principali, Domhnall Gleeson, Alicia Vikander ed Oscar Isaac, sono valse le nomination a diverse rassegne cinematografiche, culminate con il premio Oscar per i migliori effetti speciali.

Ex Machina

9.3

9.3

User Rating: Be the first one !
93

Genere: Thriller, Fantascienza.

Trama: Caleb Smith è un giovane programmatore che si aggiudica la possibilità di trascorrere una settimana nella casa in montagna di Nathan Bateman, l’amministratore delegato della società per cui lavora, BlueBook.

Nathan gli rivela subito che la sua casa non è altro che un grande laboratorio di ricerca dove da solo ha progettato e costruito una macchina umanoide dotata di intelligenza artificiale di nome Ava. Caleb è stato scelto, attraverso un concorso, per collaborare all’esecuzione del test di Turing per capire se l’umanoide abbia una vera intelligenza e coscienza di sé. Il giovane programmatore inizia subito il test, incontrando il robot dalle sembianze femminili e cominciando a parlarci, sorprendendosi di quanto sia intelligente, e simile a un essere umano.

 

Ex Machina è una delle più belle sorprese che il genere fantascientifico ha regalato alla scorsa stagione cinematografica. Ambientato in un futuro molto prossimo, lascia appassionare lo spettatore, ignaro di quello che sta per succedere, alla vicenda del giovane programmatore Caleb Smith. Egli infatti si chiede, e ci spinge a chiederci, fino a che punto possiamo spingerci pur di far avanzare la tecnologia o sentirci noi stessi degli dei che danno vita a macchine, trovando infine un’amara conclusione.

Alla sua prima esperienza dietro la macchina da presa dopo alcune sceneggiature di successo, il regista Alex Garland riesce a guadagnarsi i favori di pubblico e critica e riceve la nomination per la miglior sceneggiatura originale proprio per Ex Machina. Le fantastiche interpretazioni dei personaggi principali, Domhnall Gleeson, Alicia Vikander ed Oscar Isaac, sono valse le nomination a diverse rassegne cinematografiche, culminate con il premio Oscar per i migliori effetti speciali.

Ex Machina

Ex Machina
9.3

Costumi

9.5/10

Regia

9.0/10

Fotografia

9.3/10

Sceneggiatura

9.8/10

Colonne Sonore

9.0/10

PRO

  • Perfetta Alicia Vikander
  • Tensione palpabile
  • Ottima regia e fotografia
  • Costumi degni di nota

Autore dell'articolo: Antonio Fiasconaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *