attoresettimana_natalie_portman

Attore della Settimana – Natalie Portman

Il quinto appuntamento con la rubrica “L’attore della settimana”, in occasione dell’uscita di Sognare è vivere nelle sale italiane, è dedicato ad una delle attrici più apprezzate dal pubblico mondiale e dalla bellezza più pura dell’intero panorama cinematografico: Natalie Portman.

La “piccola” ma “portentosa” attrice israeliana naturalizzata americana, nata a Gerusalemme il 9 giugno 1981, nella sua carriera è vincitrice di numerosissimi premi sin dalla sua infanzia (Teen Choice Awards nel 2002 per “Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni”). Fra i premi di maggior prestigio troviamo il Golden Globe per “Closer”, il Golden Globe e il Premio Oscar del 2011 per “Il cigno nero”.

Natalie è talmente straordinaria da essersi accaparrata la simpatia e il contratto di registi del calibro di Tim BurtonGeorge Lucas e Woody Allen. 

Eccovi i film che l’hanno resa celebre e vincitrice di numerosi premi:

 

natalie portmanLeon

Leon è il primo film di Natalie, ed è anche il primo film che la vede protagonista, al fianco del “veterano” Jean Reno. In questo film ci viene mostrata una Natalie appena tredicenne, ma già sorprendentemente formata sotto il profilo attoriale.

Qui interpreta Mathilda, una ragazza dal presente turbolento che cerca solo di uscire dai guai che la vita le ha riservato e che ben presto si accorgerà di aver trovato un nuovo padre nel personaggio di Léon (Jean Reno), killer di professione ma capace di legare con l’innocente Mathilda fino a trattarla come una figlia.

 

Star Wars

natalie portmanL’apparente scadente interpretazione della regina Padmé Amidala in Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma, L’attacco dei cloni (2002) e La vendetta dei Sith (2005) si rivela, in realtà, una delle migliori performance della sua pluripremiata carriera non solo a causa della sua naturale predisposizione ai ruoli dei “regnanti” ma anche per la sua innata capacità di interpretare questo ruolo con naturale drammaticità e grande senso di simulazione del conflitto interiore. Inoltre, quando si tratta di scendere in battaglia si dimostra straordinaria anche nel difficile ruolo di salvatrice della patria, agendo da vera “eroina” ed interpretando al meglio anche il ruolo militare.

 

Natalie PortmanV per Vendetta

Film che le regala fra l’altro anche il Saturn Award del 2007 come Miglior Attrice non protagonista.

Il suo ruolo di Evie è, insieme al cigno nero, una delle più iconiche interpretazioni della Portman, che con grande bravura e immedesimazione, ha saputo rendere verosimile non solo la sua storia, ma l’intero film.

 

 

 

 

natalie portmanIl cigno nero

É qui che si vede una delle grandi passioni della vera Natalie.

In questo film, infatti, non solo affronta un ruolo legato ad una sua vecchia passione, la danza, ma lo affronta con struggente drammaticità tanto da emozionare il pubblico con un’interpretazione davvero impeccabile della ballerina Nina Sayers, aspirante al ruolo di protagonista ne “Il lago dei cigni” e dal rapporto conflittuale e controverso con la madre.

Qui infatti emergono anche le sue grandissime capacità nella danza classica oltre che la capacità di trattare i temi legati al mondo della danza senza però cadere nella banalità.

Inutile dire che la pellicola è stata così premiata perché assistiamo ad una Portman perfetta sotto ogni aspetto.

 

 

 

 

Jackie-1Jackie

Questo è il film più recente in cui Natalie Portman ha partecipato, interpretando la donna che da il nome al film, Jackie Kennedy, la moglie del famosissimo presidente degli Stati Uniti J.F.Kennedy.

Grazie ad una interpretazione senza alcuna pecca, la Portman partiva da favorita alla vittoria di tutti i premi più importanti all’inizio di quest’anno, salvo poi essere battuta dalla collega Emma Stone, che le ha tolto dalle mani sia il Golden Globe, sia il Premio Oscar e i Bafta.

Autore dell'articolo: Gabriele Dell'Aria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *