And the winner is 2 - The Departed

And the Oscar goes to… The Departed

Eccoci con un nuovo appuntamento con la rubrica riservata ai film che hanno vinto il premio Oscar come Miglior Film. Ancora una volta si tratta di uno di quei film che hanno fatto la storia del cinema, con le sue scene ad alta tensione e i suoi capovolgimenti nella trama: stiamo parlando di ‘The Departed’.


 

Il film, diretto dal regista Martin Scorsese, ha vinto 4 premi Oscar su 5 nomination alla 79° edizione degli Academy Awards, nelle categorie Miglior Film, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura non Originale e Miglior Montaggio, mentre l’unica statuetta non portata a casa è quella per il Miglior Attore non Protagonista a Mark Wahlberg.

 

Trama:

Frank Costello (Jack Nicholson) è il capo della malavita organizzata nella città di Boston. Il suo gruppo ha occhi e orecchie ovunque, e il dipartimento di polizia di stato di Boston non fa eccezione. Infatti, uno dei suoi infiltrati è Colin Sullivan (Matt Damon), che Frank aveva trattato come un figlio sin da quando era un ragazzino. Colin lo informa di tutto quello che avviene in polizia e in cambio Frank gli da delle dritte per fare arresti e quindi avanzare di grado.The Departed 1

Il dipartimento di polizia, d’altro canto, viene a sapere che Costello sta trattando delle merci pericolose con i cinesi, e quindi il capitano Queenan (Martin Sheer) e il sergente Dignam (Mark Wahlberg) decidono di infiltrare una talpa dentro l’organizzazione di Costello. Per rendere credibile la sua storia, Billy Costigan (Leonardo Di Caprio) è costretto a farsi un paio d’anni in carcere prima di essere rilasciato e farsi notare da Costello, che lo prende sotto la sua ala.

In un infittirsi della trama in cui entrambe le talpe rischiano di essere scoperte o sentono la loro integrità affievolirsi, la lotta tra il bene e il male si farà sempre più tosta, portando tutti i personaggi a rivedere chi sono veramente, e riuscendo a mettere fine al regno di terrore di Costello.

 

Premi:

Anche grazie ad un cast stellare, che non ha purtroppo ricevuto nessun premio, la pellicola di Martin Scorsese è riuscita a fare sue molte delle statuette reputate più importanti:

Da sinistra a destra: Leonardo Di Caprio, Matt Damon, il regista Martin Scorsese e Jack Nicholson

Miglior Film – In questa categoria diciamo che questo film non aveva davvero rivali, in quanto gli altri film erano sì buoni avversari, ma nessuno aveva la solidità narrativa e qualitativa di The Departed.

 

Miglior Regia Come già detto, qualitativamente il film non si discute. Ma se come miglior film poteva vincere a man basse, per la miglior regia Martin Scorsese ha dovuta vedersela con nomi del calibro di Clint Eastwood, Paul Greengrass e un giovane Alejandro Gonzalez Iñarritu.

 

Miglior Sceneggiatura non Originale – Basato sulla vera storia di un boss della mafia irlandese a Boston e sugli infiltrati dentro il dipartimento di polizia, oltre ad essere sempre ad alta tensione e scorrevole, il film tratta temi come il rapporto padre-figlio e la dura lotta tra il bene e il male.

 

Miglior Montaggio – Altro punto di forza del film, che mantiene un ritmo molto scorrevole e ad alta tensione dall’inizio alla fine. In particolare, nelle scene finali, raggiunge il suo culmine, regalando minuti che sono entrati nella storia del cinema.

 

Autore dell'articolo: Antonio Fiasconaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *