coverlg_home

Recensione Film – Barriere #RoadToOscars

Genere: Drammatico Trama: Troy Maxson (Denzel Washington) è un ex promessa del baseball che lavora come netturbino a Pittsburgh e vive una vita modesta ma felice, insieme alla sua famiglia. Dopo il lavoro torna sempre a casa per insegnare ai suoi figli cosa è necessario fare per costruirsi un futuro, ma lo fa con toni […]

Prisoners-E invite R2

Recensione Film – Prisoners

Genere: Drammatico, Thriller. Trama: Keller Dover (interpretato da Hugh Jackman) è un ottimo padre di famiglia, ha una bella moglie e due splendidi figli: Ralph, ormai maggiorenne, e Anna, sugli otto anni. Il giorno del ringraziamento, i quattro vanno a pranzo dalla famiglia Birch, i loro vicini di casa, che hanno a loro volta due […]

demolition_quad-e1457559510694

Recensione Film – Demolition

            Genere: Drammatico Trama: Davis Mitchell (Jake Gyllenhaal) è un operatore di borsa di successo, ha una bella casa, una bella moglie e la sua vita sembra quasi perfetta. Tutto ciò viene però stravolto quando viene coinvolto in un incidente stradale in cui la moglie perde la vita. Durante la […]

la-pazza-gioia

Recensione – La pazza gioia

Genere: Drammatico / Commedia Trama: Villa Biondi, dintorni di Pistoia, è una comunità per donne affette da disturbi mentali. E’ lì che incontriamo per la prima volta Beatrice (Valeria Bruni Tedeschi), donna profondamente turbata dalle sue cattive scelte del passato e che si atteggia a gran donna dispensando consigli a tutte le altre “ospiti” e mostrandosi […]

download

Recensione Film – Le Iene

Genere: Thiller/Poliziesco/Drammatico Trama: 6 uomini senza scrupoli vengono ingaggiati da un boss di una banda di malviventi, tale Joe Cabot (Lawrence Tierney), allo scopo di compiere una rapina in una gioielleria di Los Angeles: l’obiettivo è solo uno, portare via un bottino di diamanti e tornare alla base prima che succeda qualcosa di serio ma […]

locandina-padri-e-figlie

Recensione Film – Padri e Figlie

Genere: Drammatico. Trama: La storia si divide in due momenti differenti. Nel 1989, Jake Davis è uno scrittore di successo, con numerose pubblicazioni alle spalle. Vive a New York con la moglie e la loro piccola bambina Katie. Una sera, mentre erano in auto, tutti e tre rimangono coinvolti in un incidente stradale, perché Jake […]

jeegfinalkeyart35x50cm_new

Recensione Film – Lo chiamavano Jeeg Robot

Genere: Azione/Drammatico/Fantascienza

In un panorama romano fortemente attento alla cronaca locale per via di alcuni allarmi di attentato, attribuiti dai mass media ai movimenti estremisti, si inserisce la storia di Enzo Ceccotti, un ladruncolo originario di Tor Bella Monaca (frazione di Roma), che si presenta subito al grande pubblico con la fuga da due poliziotti che lo inseguono a causa del suo furto di un orologio. 3-1Il caso vuole che il malcapitato protagonista sia costretto a nascondersi su una piattaforma nel lungotevere e accidentalmente sprofondare nelle acque, divenute nel frattempo radioattive a causa della dispersione di rifiuti tossici, nel tentativo di risalire sulla terraferma e tornare verso casa. Ed ecco che dalla mattina seguente Enzo si sveglierà come un uomo completamente “nuovo” e con qualcosa in più del normale. Leggi di più a proposito di Recensione Film – Lo chiamavano Jeeg Robot

Genere: Azione/Drammatico/Fantascienza In un panorama romano fortemente attento alla cronaca locale per via di alcuni allarmi di attentato, attribuiti dai mass media ai movimenti estremisti, si inserisce la storia di Enzo Ceccotti, un ladruncolo originario di Tor Bella Monaca (frazione di Roma), che si presenta subito al grande pubblico con la fuga da due poliziotti che lo inseguono a causa del suo furto di un orologio. Il caso vuole che il malcapitato protagonista sia costretto a nascondersi su una piattaforma nel lungotevere e accidentalmente sprofondare nelle acque, divenute nel frattempo radioattive a causa della dispersione di rifiuti tossici, nel tentativo di risalire sulla terraferma e tornare verso casa. Ed ecco che dalla mattina seguente Enzo si sveglierà come un uomo completamente "nuovo" e con qualcosa in più del normale. In seguito conoscerà la giovane Alessia, una ragazza con evidenti problemi psichici ossessionata dall'anime Jeeg robot d'acciaio, che diventerà ben presto la causa principale del suo profondo cambiamento psicologico. In seguito sarà una continua lotta fra la voglia criminale e il clima di mutamento indotto da Alessia e tutto ciò provocherà sconvolgenti vicende al nostro protagonista. La trama del film si ispira al film Unbreakable - Il predestinato (diretto da M. Night Shyamalan e con protagonisti Bruce Willis e Samuel L. Jackson) ma trova in Claudio Santamaria e in Luca Marinelli (lo Zingaro) due autentici "mostri da grande schermo" in grado di esaltare non solo la pellicola e l'intera vicenda narrata (per quanto non originalissima)  bensì anche i propri personaggi riuscendo nell'arduo compito di appassionare il pubblico e renderlo vigile nei confronti degli innumerevoli colpi di scena che si susseguono durante tutto il film. Il cardine del film si fonda sulla lotta fra Enzo e Fabio Cannizzaro detto "Zingaro",  giovane aspirante boss di uno sconosciuto clan di criminali romani, uno dei cardini dell'intera vicenda narrata ma sono le emozioni forti a padroneggiare la scena: nel fluire della vicenda si incontrano il profondo ma timido amore della giovane Alessia per Enzo e la tremenda violenza delle scene criminali, fino al raggiungimento di un punto di fusione: in esso lo staordinario Claudio Santamaria (Enzo) foggia tutte le sue abilità da ottimo attore del genere drammatico impersonando al meglio il duplice ruolo di criminale e salvatore della patria ed esaltandosi soprattutto per la capacità di impersonare un ruolo molto difficile da interpretare in modo da farlo sembrare quasi naturale, quindi molto reale. Non casuali il David di Donatello per il miglior attore protagonista per Claudio Santamaria e il David di Donatello per il miglior attore non protagonista per Luca Marinelli. Da sottilineare la splendida performance registica, dell'esordiente Gabriele Mainetti, condita da ben due premi, David di Donatello per il miglior regista esordiente e David di Donatello per il miglior produttore, meritatissimi per quanto visto su questa pellicola. Il tema centrale della storia è di sicuro viene affrontato al limite fra realismo e fantascienza, ciò basta a conferire (a detta dei grandi magazine del panorama cinematografico l'ambito titolo di "primo vero superhero movie italiano"). Il più grande pregio del film è di sicuro l'attitudine a rappresentare il tema dell'eroe senza cadere nella banalità che…

Lo chiamavano Jeeg Robot

8.8 - 8.8

8.8

Consigliatissimo agli amanti del genere Fantascienza

User Rating: Be the first one !
9
i_origins_teaser_poster

Recensione Film – I Origins

Genere: Drammatico, Fantascienza   Trama: Un dottorando in biologia molecolare, Ian Gray, si sta occupando dello studio degli occhi umani e della loro evoluzione con l’assistente Karen e Kenny, un altro dottore, per provare che non sono solo “apparsi” come affermano i creazionisti. La sua attrazione verso gli occhi lo porta in ambiti che hanno […]

13912563_309392742737196_1193826101310648567_n

Recensione Film – Into The Forest

Genere: Drammatico Trama: In un futuro non troppo lontano, le sorelle Nell (Ellen Page) e Eva (Evan Rachel Wood), che vivono in una casa nel fitto del bosco, sono costrette a sopravvivere a seguito di un blackout continentale. Il mondo intorno a loro si rivela per ciò che è, e le due ragazze devono far fronte a intrusi, lutti, solitudine e fame. Grazie alle splendide interpretazioni di Ellen Page e Evan Rachel Wood, all'ottima fotografia e alla regia di Patricia Rozema, questo film tratta argomenti davvero molto difficili da affrontare, con una facilità quasi disarmante. Ogni avvenimento del film è impostato in modo tale che lo spettatore, quasi conscio di quello che sta per succedere, si immedesima nei pensieri delle due protagoniste, restando col fiato sospeso fino alla fine. Ci fa anche rendere conto come in molte altre opere di fantascienza pseudo-realistiche, che il genere umano, in assenza di regole, non rimane lo stesso, ma torna alla sua forma originaria, quella mortale, spietata e selvaggia degli uomini delle caverne. Tematiche come il lutto per un parente, la depressione e la solitudine, lo stupro e la conseguente gravidanza (con riferimenti anche all'aborto), mettono a tacere tutte le sensazioni di apatia e leggerezza che chiunque prova appena prima di guardare un film, facendoci prima di tutto ragionare su cosa è giusto o sbagliato, ma principalmente su cosa è necessario. In un mondo dove la tecnologia regna sovrana, un blackout spazza via tutto ciò che l'ultimo secolo di innovazioni ci ha portato, lasciando dentro di noi l'unica cosa che davvero è importante: la speranza.

Review

8.5

Consigliato

User Rating: 2.8 ( 1 votes)
85

Genere: Drammatico

Trama: In un futuro non troppo lontano, le sorelle Nell (Ellen Page) e Eva (Evan Rachel Wood), che vivono in una casa nel fitto del bosco, sono costrette a sopravvivere a seguito di un blackout continentale. Il mondo intorno a loro si rivela per ciò che è, e le due ragazze devono far fronte a intrusi, lutti, solitudine e fame. Leggi di più a proposito di Recensione Film – Into The Forest

perfetti-sconosciuti-ritorno-commedia-italiana

Perfetti sconosciuti: epilogo di un cumulo di segreti o specchio della realtà civile?

Vi siete mai chiesti cosa vi succederebbe se doveste mettere il vostro smartphone a completa disposizione del gruppo di vostri amici? Beh, questo è quello che accade ai grandissimi attori presenti in Perfetti sconosciuti, un film commedia del 2016 diretto da Paolo Genovese, vincitore del David di Donatello come miglior film. “Perfetti sconosciuti” è proprio il […]